Giovanni Spalloni

Giovanni Spalloni si occupa di Filologia e Lessicografia dell’Italiano medievale, con una particolare attenzione ai contatti con i testi dittaminali e cancellereschi latini coevi.

Giovanni Spalloni (Opera del Vocabolario Italiano-CNR)

Nato a Perugia nel 1993 e, dopo essersi laureato in Lettere Moderne a Bologna nel 2018, ha discusso nel maggio 2022 la Tesi di Dottorato, condotta in co-tutela presso l’Università per Stranieri di Siena (tutor: Giuseppe Marrani) e l’École des hautes études en sciences sociales di Parigi (tutor: Benoît Grévin). Attualmente è assegnista di ricerca presso l’Opera del Vocabolario Italiano-CNR di Firenze.

Le sue ricerche si sono concentrate su un corpus di volgarizzamenti fiorentini del tardo Duecento-inizio Trecento, condotti su alcune epistole latine di epoca federiciana meglio note per essere confluite nel cosiddetto Epistolario di Pier della Vigna. Nelle sue pubblicazioni si è concentrato su vari aspetti: i criteri da adottare per la loro edizione, i modelli latini, l’uso che se ne è fatto nel Trecento come fonti storiche. L’edizione critica completa è in corso di stampa.

Nell’ambito del progetto “Dictamina” si occupa dell’edizione dei brani in volgare di Pietro Boattieri.

Rechercher dans OpenEdition Search

Vous allez être redirigé vers OpenEdition Search